KING Karma: Se le cose non vanno, magari la colpa è tua!

È NECESSARIO BRUCIARE TUTTO CIÒ CHE OSTACOLA LA VOSTRA PERCEZIONE DELLA REALTÀ

Dopo svariati giorni di down emotivo mi sono imbattuta in questo argomento, La legge del KING Karma e l’ho trovato molto affascinante. Così ho deciso di riportarlo sul mio blog facendo un po’ di ricerche, ho pure trovato un libro inerente, nella mia minuscola ma di tutto rispetto libreria di casa.

Il Libro è La Legge del Karma di Robert E.Svoboda.

KING karma

La legge del KING Karma, o legge di causa e effetto, comunque vogliate chiamarlo è ciò che dovrebbe regolare la strada da percorrere durante la nostra vita. Non so se alcuni di voi hanno mai sentito la mamma o la nonna dire con voce perentoria “ Ciò che semini, raccogli”, ecco parlo proprio di questo. Il KING Karma se vogliamo dirla tutta, colui che tutto smuove.

Le azioni che compiamo nella nostra giornata possono effettivamente scrivere il futuro che andremo a vivere, che ci crediate o no. Ad alcuni piace chiamarla casualità, ad altri destino, ma se così non fosse?

Se ci fosse una formula magica, una Legge Karmica O anche legge dell ’attrazione, che pone i tasselli che comporranno il nostro quadro finale?

Questa cosiddetta legge è meglio conosciuta, dalla maggior parte di noi, come terza legge di Newton: Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria. Ma le implicazioni di queste leggi possono diventare infinitesimali così come le conseguenze che ne derivano.

Ogni azione fisica o mentale che compiamo, e con la quale ci identifichiamo come autori, diventa un KING Karma e produce una reazione che prima o poi dovremo sperimentare.

Le azioni o reazioni di oggi, con la quale siamo identificati, modella il nostro futuro, piantando i semi per ulteriori reazioni. Ogni essere individuale è una lavagna Karmica di future attrazioni o repulsioni. Tutti noi abbiamo lo stesso spazio e condividiamo lo stesso Tempo terreno, eppure, il nostro schema causativo risulta per ognuno strettamente personale.

Quindi tutto ciò che il nostro universo fa per noi, è il meglio!

Ma come funziona nel dettaglio?

Non si tratta semplicemente di agire bene, avere pensieri positivi e non commettere brutte azioni, si tratta piuttosto di sentire, credere e agire secondo regole che sono volte alla nostra realizzazione.

Desideri avere una bella donna al tuo fianco, o un uomo che sappia mettere due parole in fila di senso compiuto, non è certo immaginandolo che entrerà nella tua vita.

Vuoi guadagnare 1 milione di euro, ma il mio pensiero è costantemente proiettato verso la mancanza di denaro; Ecco allora che sarà quello il messaggio che io manderò all’universo, sarà quello il dono che riceverò in cambio.

Insomma è chiaro che alla base di un pensiero positivo coerente al subconscio c’è anche l’azione!

Devi alzare le chiappe e far si che succeda!

Inutile crogiolarsi nella disperazione e chiedersi, “ perchè mi succedono tutte a me?”. Le decisioni sulle nostre scelte sono nelle nostre mani, dobbiamo prenderci la responsabilità delle nostre scelte. E imparare cosa è meglio per noi, come ad esempio abolire il multi-tasking.

Se non ottengo niente, è una scemenza!

Uno può concentrarsi solo su una cosa alla volta. Questo è importante perché una mente divisa è più suscettibile ai pensieri negativi. Altra cosa sicuramente importante è essere presenti nel qui e ora: Perchè? Perchè se viviamo il presente ma siamo con la mente rivolta al passato saremo colmi di emozioni come la nostalgia, talvolta la rabbia, se invece abitiamo con la mente il futuro le nostre emozioni saranno predominate dall’ansia o dalla paura. Questo comprometterà la riuscita dei nostri obiettivi in quanto i nostri pensieri saranno contrastanti.

Ricorda: La cosa si ripete finché non farai un passo verso un vero cambiamento!

Altro aspetto che secondo me logora le persone, dovuto anche a quest’epoca di consumismo estremo, tutto è iper veloce; La pazienza. Nessuno sembra più accettare che per vedere dei risultati ci voglia tempo ma è così. Non si dimagrisce i 3 giorni, non si costruisce un business in una settimana, non si ottengono “benefici” da un giorno all’altro la cosa di cui tu devi realmente preoccuparti è seminare!